Si è verificato un errore nel gadget

domenica 30 ottobre 2011

Forchette rotte, big bang leopolda,i giovani e il cambiamento



Nei primi giorni di giugno di quest'anno, su facebook , twitter e nei vari social network, si fondava un movimento giovanile apolitico di indignati siciliani, le Forchette Rotte   che ha fatto un convegno in diretta streaming da una villa di palermo per far parlare i giovani e dare loro voce per farlo arrivare ai politici dei problemi che ci possano essere realmente in italia, e in Sicilia. Unico politico presente Davide Faraone . Si è poi vociferato in giro che il movimento delle forchette rotte sia nato da una idea di questo stesso politico.
A livello nazionale si parla tanto di rimodernare la politica e ringiovanirla , ma moltissime idee confuse .
Ok no problem , a questo ci pensa Matteo Renzi , sindaco giovane di Firenze che in questo  momento sta facendo una 3 giorni di convegno politico "La Leopolda" , nome preso dalla stazione ferroviaria di Firenze dove si svolge la manifestazione , chiamata anche big bang , si proprio come lo scoppio da cui è nato l'universo. Anche qui grande pubblicità dell'evento sui social network, ad esempio su Twitter c'è l'hashtag #leopolda o addirittura il contatto @bigbangleopolda  che vi aggiorna di chi prende la parola per i 5 minuti che si hanno a disposizione e scanditi da una clessidra, in un arredamento che richiama il focolare casalingo .
Anche qui si fanno portavoce verso la politica dei vari problemi della gente e per risanare la sinistra italiana e il PD . Unico che non sia entusiasta Nichi Vendola , perchè man mano vede scalzarsi il suo posto di leader della sinistra . Da recenti sondaggi , come premier italiano, la sinistra vedrebbe proprio Matteo Renzi. Su un altro blog ad esempio, per farci capire chi sia questo Matteo Renzi indirizza la gente in questo link   dove rimanda a una sentenza della corte dei conti  in cui figura colpevole per danni all'erario .
Quindi tirando le somme , sono tutti uguali e vogliono solo apparire e farsi pubblicità in un mondo in cui il popolo vuole solo cambiare , dove si parla di contenuti , di togliere i dinosauri della politica , ma cambiando i musicisti , la musica è sempre quella ....
Intanto per qualcosa di più concreto, conviene aspettare giorno 14 novembre , per il ritorno in tv del mitico Rosario Fiorello  con il suo nuovo programma Il più grande spettacolo dopo il week end ...

giovedì 27 ottobre 2011

150 milioni per Termini Imerese, firmato oggi l'accordo

http://palermo.blogsicilia.it/150-milioni-per-termini-imerese/65484/

Un’intesa che sia in grado di rilanciare il polo industriale di Termini Imerese
 e nel contempo il territorio circostante. Dopo scioperi, proteste dei lavoratori e polemiche, è in arrivo una boccata d’ossigeno per la cittadina alle porte di Palermo.
È stato, infatti, firmato oggi l’accordo di programma per il “rilancio produttivo e l’area industriale di Termini Imerese”.
150 milioni di euro da destinare alla riqualificazione del polo industriale che nell’ultimo anno è finito, all’ordine del giorno, sulle prime pagine dei giornali a causa delle sue difficoltà.

Il rilancio auspicato sarà perseguito attraverso progetti relativi al completamento del porto, la realizzazione dell’interporto, la definizione dell’impianto di distribuzione del gas metano nell’agglomerato industriale di Termini, il potenziamento e miglioramento della rete di illuminazione e l’installazione di fibre ottiche.
A firmare l’accordo Raffaele Lombardo che ha dichiarato: “Portiamo avanti così la nostra scommessa di garantire i livelli occupazionali continuando a produrre autovetture garantendo anche opportunità per questo nostro territorio”.
Insieme a lui, l’assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi, e gli enti interessati, tra cui il Comune di Termini Imerese, la Provincia di Palermo, il Consorzio Asi, l’Anas, l’Autorità portuale di Palermo, Rete Ferroviaria Italiana, Società Interporti Siciliana, Consorzio Imera Sviluppo 2010, Sosvima Spa.
Tra i progetti di prossima realizzazione, anche l’istituzione di una unità di coordinamento per la verifica e l’attuazione delle strategie di rilancio, formata dall’assessore Venturi, da un dirigente generale del dipartimento regionale Attività produttive, dall’assessore all’Economia, Gaetano Armao, da un rappresentate del Comune di Termini Imerese e dal sindaco, Totò Burrafato.
Al comitato congiunto per l’attuazione, invece, spetterà il compito di definire la tempistica dei lavori,stabilendo un vero e proprio calendario di “messa in opera” di quanto previsto sulla carta. Semestralmente, il comitato redigerà una relazione tecnica mentre, la vigilanza sull’attuazione dell’accordo spetterà all’assessore alle Attività produttive, con l’ausilio dell’unità di coordinamento.

mercoledì 26 ottobre 2011

Ma in mano di chi siamo? A Cerda gli amministratori rispettano la privacy?






Ma il garante della privacy  a Cerda non esiste? io ho voluto annerire il nome del destinatario di tale atto pubblicato nell'albo pretorio di cerda , dove si vede cliccando in questo link, che questo signore deve dare spiegazioni per quanto riguarda l'ici sugli immobili del 2009 , e ce ne sono anche per altri anni.
Ora , non sarebbe meglio che mettessero un omissis sulle ragioni di cosa deve andare a prelevare al comune ?
A quanto pare non c'è rispetto per nessuno da parte dei nostri amministratori, ma loro le tasse le pagano?
I consiglieri l'I.C.I e altro lo pagano? perchè non vedo mai nell'albo pretorio i loro nomi.... 

domenica 23 ottobre 2011

Spettacolo folkloristico in piazza a Cerda







Si è appena conclusa la festa del carretto siciliano e raduno gruppi folkloristici , una 2 giorni all'insegna del folklore ed un convegno fatto ieri sulla storia del carretto siciliano. Oggi sfilata in piazza dei gruppi e poi stasera alle 19.30 spettacolo con  3 gruppi folkloristici, "i picciotti di Rafadali"  di Raffadali in provincia di Agrigento , "I Gazzara" di Caltavuturo e il gruppo folk "I Carrittieri " della Nuova Compagnia citta di Cerda .



Bello spettacolo con musiche tipiche siciliane, con fisarmoniche, tamburelli e "fiscaletti", ogni gruppo ha suonato le varie suonate tipiche che contraddistinguono i lori paesi e le loro tradizioni con canti popolari e balli tipici. Otima l'amplificazione , la stessa usata per l'agosto cerdese , ma visto che vi era solo un microfono, adesso ha funzionato bene senzaz lamentele finali. Lo spettacolo è stato patrocinato dall'assessorato dei beni culturali regione Sicilia e dal Comune di Cerda .
Molte persone a vedere lo spettacolo , dove tra i suoni del "fiscalettu" siciliano, si udiva a volte quello dei vigili urbani fermi in via roma che fischiettavano per far defluire le auto che andavano rallentando e fermandosi per vedersi lo spettacolo. Ma  non hanno chiuso bene l'accesso in piazza perche già alle 20.10 ora in cui i vigili hanno abbandonato la piazza e la manifestazione le auto arrivavano sino alla piazzetta dove vi era lo spettacolo.
Oltre tutto , nella piazza dove si esibivano  i vari gruppi vi erano delle buche con pietre mal messe e che danno un bel bigliettino da visita a chi ci viene a trovare da fuori e visitare il nostro paese .
Per non parlare della sporcizia che vi è nella piazza con foglie cadute dagli alberi e immondizia varia che si annida nella canalata dove dovrebbe fluire l'acqua per poi andare nei tombini.
Tutto sommato, però bellissimo spettacolo con molta aflenza di pubblico anche se poco pubblicizzato anche da parte del comune...
Alle 20.30 spettacolo conclusosi con i ringraziamenti verso l'amministrazione e l'assessorato che ha patrocinato l'evento ....
I nostri amministratori durante la campagna elettorale, non erano quelli che dovevano far ritornare a cerda il turismo e dovevano portare alto il nome del nostro paese ? Si con le buche nella nostra piazza e la sporcizia .
Meno male che le nostre associazioni  lottano per portare allegria e di questi spettacoli nel nostro comune , speranza dell'assessore al turismo e spettacolo ( mi sembra che era assente alla manifestazione , il suo scooter  però era vicino l'entrata del comune , magari lui era mischiato tra la folla e non l'ho visto) si possono fare spettacoli di mera qualità , mal organizzati ed a PAGHERO' . Assenti anche altri membri della giunta comunale , ma presente qualche consigliere .

venerdì 21 ottobre 2011

Autoslalom Per il "ponte dei Morti"

Sabato 29 ottobre e domenica 30, a Cerda si correrà il primo autoslalom città di Cerda , ben venga questa iniziativa che porterà di sicuro molti turisti e introiti per le atività a Cerda , ma la data scelta sembra inopportuna , in quanto molti cittadini in quella data , vorranno andare a trovare i propri cari al cimitero comunale per togliere i fiori passati e mettere fiori nuovi e dare lustro alle lapidi per la ricorrenza del 2 novembre per la commemorazione dei defunti , e l'uno giornata di tutti i Santi scritta in rosso...
Sicuramente tra la domenica 30  e martedi 1 novembre che è festivo, ci saranno molte famiglie che magari risiedono fuori di cerda che ritorneranno prendendo qualche giorno di ferie per venire a commerare i fammiliari in cimitero.
Considerando poi che molti fiorai in quei giorni si mettono a vendere fiori nei pressi del cimitero per evitare di far trasportare i fiori in macchina alla gente e poi si rovinano e perdono petali ....
Infatti da voci di "radio Fante" i fiorai si sono lamentati di questa corsa fatta proprio quando loro dovrebbero vendere un po' più di fiori rispetto al resto dell'anno ( il romanticismo di una volta è passato e adesso si regalano ipad e notebook anzichè fiori ) .
Per non parlare poi che si sta chiudendo una strada statale e se in  quella giornata ci sia il bisogno di far passare qualche autoambulanza da aliminusa o da montemaggiore? non si poteva cercare una strada migliore?
Considerando pure che se uno ci vorrà andare da sotto al cimitero per la " strada Vignazza" , c'è il rischio pioggia e "vattali" e fanghiglia varia , come risolveranno il problema di chi arriva da Milano  ad esempio per arrivare al cimitero e posare i fiori ai propri cari?
Certo l'escamotagge ci sarebbe , uno partecipa all'autoslalom e arrivati al cimitero posteggia e va a posare i fiori !!!!!!!! Sarebbe meglio comunque che decidessero un'altra volta un'altra data, visto che il 2 ottobre c'erano le Ferrari e le auto ecologiche  e che quindi hanno rinviato al 29/30 ottobre.

mercoledì 19 ottobre 2011

U Vanniaturi al comune di Cerda

Fino agli anni cinquanta, l'assoluta mancanza di mezzi d'informazione di massa faceva si che molti annunci fossero fatti dai banditori, che, in questo modo venivano a svolgere il ruolo d'informatori pubblicitari e di divulgatori sociali.

Ad esempio a cerda prima di correre la targa florio, passava U Vanniaturi gridando di tenere lontano i bambini e animali dalla strada e che il sindaco non si prendeva responsabilità se succedeva loro qualcosa.
Adesso questa figura, con l'avvento dei mezzi di comunicazione e mass media è stata persa , ma fino ad un certo punto, al comune di cerda , si continuano a sentire vanniatini , tra amministratori e dipendenti , tra amministratori stessi, che ancora dopo 2 anni e mezzo non hanno capito come amministrare il Comune di Cerda , negli ultimi giorni , tipo lunedì passato , poi c'era da scappare da dentro il comune , semmbrava un "manicomio" dalle urla che c'erano. Uno dei cavalli di battaglia di Andrea Mendola sindaco durante la campagna elettorale era Mai Più Sprechi!!! 
Adesso si sono fatte ben 3 delibere dove senza parere finanziario favorevole , sono state fatte le determine o le delibere , per assumere l'esperto del sindaco  Tumminello , per riassumere la Gullo all'ufficio tecnico dove alla fine vedrete il parere negativo , e per dare l'incarico di progettazione lavori per adeguamento campo di calcio  a filppo finocchio  .
Da ricordare che all'area finanziaria , prima era stato messo con determina sindacale Minneci, poi successivamente revocato con uin altra determina, ancora non hanno capito chi mettere a dirigere per un buon andamento del comune . Adesso fanno queste assunzioni senza che ci siano i soldi per farlo , ma per le poche centinaia di euro che servono per portare Radio cerda  al consiglio comunale e trasmettere i lavori a noi cittadini non si fanno...

martedì 18 ottobre 2011

Radio Cerda al consiglio

Nel consiglio comunale dell' 11 ottobre 2011 , si è parlato grazie al consigliere Bulfamante che ha portato una mozione in tal proposito della trasmissione del consiglio comunale su radio cerda antenna uno.Qui la mozione portata in consiglio con lo schema di convenzione per il servizio di radio diffusione del consiglio comunale ,
(Cliccando si ingrandisce)
Qui alcuni punti salienti degli interventi dei consiglieri comunali prima di approvare la mozione, così come in passato ne sono state approvate altre a tal riguardo, e mai attuate e prese in considerazione , ne dai consiglieri che a parer mio si dovrebbero indignare per il fatto che approvano in consiglio di portare la radio e poi il consiglio dopo non vi è nessuna radio a portare nelle famiglie cerdesi i lavori del consiglio. Questa volta però abbiamo l'impegno del capogruppo di maggioranza carmelo Noto per farsi carico presso il sindaco (che in quel momento era assente dal consiglio) affinchè già il prossimo consiglio comunale sia approvata una convenzione con la radio e presente per la messa in onda del consiglio stesso.
Si devono vedere però solamente le cifre di costo del servizio della radiodiffusione ... 
Sperando che nel prossimo consiglio ci sia maggiore informazione attraverso la radio per quei cittadini che hanno messo lì i consiglieri comunali e il sindaco stesso.
 Fermo restando che in molti comuni , tra cui pure vicini al nostro , come colesano , che permettono alla cittadinanza di seguire i lavori del consiglio comunale tramite video streaming , cioè mediante un pc e una linea internet possono vedere in diretta il consiglio, noi ancora aspettiamo che al comune di cerda attivino la linea adsl  tanto decantata e pubblicizzata dal consorzio imera sviluppo tramite il portale imera live, dove ad inizio di ottobre scrivevano che entro poche settimane ci sia l'attivazione dei 29 comuni delle madonie e dell'imerese.
Delle tante promesse , per ora ci fidiamo ( ? ) delle parole del consigliere noto e gia dal prossimo consiglio potremmo ascoltarlo ( ? ) in radio.

lunedì 17 ottobre 2011

Adesione All'associazione dei produttori di carciofo spinoso palermitano

Cliccando QUI vedrete la delibera fatta in data 13 ottobre 2011 dell'albo pretorio del comune di Cerda .
Su cinque membri che compongono la giunta , presenti solo in 3 . E' risaputo che l'assessore Rosolino Interbatolo è da fine giugno che manca dal presentarsi  a ricoprire i suoi incarichi da assessore , ma ancora non ha disdegnato la fiducia del sindaco , ne dei consiglieri, opposizione inclusa e complice di tale oscenità.



Cliccando nell'immagine , si ingrandirà per leggerla meglio... Ora, questa associazione è stata fatta a maggio del 2011 da Imera Sviluppo , a cui il comune di Cerda è associato e ne fa parte assieme ad altri 6 comuni.
Il comune di Cerda ha deliberato per farne parte solamente dopo 6 mesi dalla costituzione , dove vi sono agricoltori e aziende agricole , spero che ve ne siano di cerdesi.
Per essere in questa associazione il comune spenderà 500 euro l'anno , più quelli che spende per essere associato a Imera Sviluppo. Sperando che questa dia i suoi frutti per l'economia agricola cerdese. 
In passato si è fatto di tutto per avere il nome del carciofo a cerda , è stato fatto e restaurato un monumento a forma di carciofo, è stata fatta la sagra del carciofo, sono stati fatti servizi televisivi per pubblicizzare il carciofo di Cerda . Adesso l'amministrazione che fa? va ad aderire ad un' associazione fatta da un'agenzia di Termini Imerese    dove si pubblicizza il carciofo palermitano. E Cerda in tutto ciò che figura ci va a fare?
Non era meglio che l'amministrazione si muoveva per far prendere al carciofo di Cerda l'IGT  o il DOP o DOC ?  Per rivalutare la nostra terra con un marchio tutto suo? Perchè non è stata capofila nel determinare questa Associazione e ci sta entrando solo dopo 6 mesi con la dicitura carciofo Palermitano.
                    

Io personalmente sapevo che palermo era chiamato la Conca D'oro ed era conosciuta in tutto il mondo per gli agrumeti , per le arance , per le cassate, ma per i carciofi NO, da adesso sarà famosa pure per il carciofo Palermitano... Le strade rurali e di campagna saranno sicuramente da adesso in poi in ottimo stato , per coltivare il carciofo palermitano, la sagra la spostiamo a Palermo, visto che negli ultimi anni si sta perdendo a restare a Cerda , perchè nemmeno per organizzare la sagra mettono impegno, figurarsi se cercano di portare il marchio doc a Cerda . Per me è una vergogna , non so voi che ne pensiate .....

sabato 15 ottobre 2011

Capi Area ed esperti del sindaco

Com'è finita con i capi area? A quanto pare , alla terza area prima si era pensato di mettere responsabile a Minneci Salvatore , per poi il giorno dopo essere rimosso ed adesso hanno messo quantomeno una dipendente che ne possa capire di calcoli anzichè mettere un geometra, la Iudicello riveste adesso tale incarico. 
Inoltre all' ufficio tecnico, la figura del capo area manca dal 30 settembre ( tralasciando che tutto il mese di settembre la gullo era assente e non riceveva i cittadini ,se era a cerda era per parlare col sindaco o il suo vice) e ancora non è stato messo nessuno a dirigere uno dei punti più nevralgici degli uffici comunali. Bloccandosi l'utc , si blocca tutto il comune.
Questo link porta all'albo pretorio del sito del comune di cerda , dove vi è una determina sindacale , dove si nomina Tumminello Antonio di Castelbuono come "esperto del Sindaco" alla modica somma di euro 2.200 mensili , per dare pareri contabili e legali al sindaco, giunta e uffici.
Solo che vedendo il primo foglio si vede scritto a penna parere negativo a fianco il protocollo, perchè?
Perche sccendendo nella determina e nel curriculum di tumminelo, giunti all'ultimo foglio , troverete il parere negativo del responsabile finanziario 3° settore , Antonina Iudicello.
A quanto pare il sindaco fa le determine senza guardare se ci sono i fondi o no, del resto con quel poco tempo che ci passa , sicuro gli avranno detto:" facciamo questo", gli preparano il foglio , lui firma e arrivati al parere finanziario si sono bloccati, e meno male .... Gia ha aumentato di circa 30 mila euro annui lo stipendio del segretario... Ricordate MAI PIU' SPRECHI!!!!    
Adesso capisco pure perche c'è stato il cons. Bulfamante che parlava di una maggioranza  in via di sgretolamento, anche se Interbartolo ha smentito su facebook quanto detto da bulfamante e il fatto che i voti erano 7 anzichè 8....

venerdì 14 ottobre 2011

Rafforzamento candidatura di Rita Borsellino a sindaco di Palermo


Nonostante Rita Borsellino abbia preso tempo, la sua candidatura a sindaco di Palermo si è rafforzata, non solo perché è caldeggiata dal segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, ma anche perché è sostenuta da un altro leader che potrebbe ancora di più attrarre consenso su di lei, ovvero Nichi Vendola.
Il presidente di Sinistra, Ecologia e Libertà, infatti, in una nota, ha affermato: “Se Rita Borsellino accettasse la candidatura a sindaco di Palermo per il centrosinistra, sarebbe una notiziabellissima per quanti lottano per il riscatto e la liberazione della Sicilia. Rita è una donna straordinaria, l’espressione più alta della lotta per la legalità e la giustizia. Una personalità carismatica ma anche operosa e competente.
Palermo ha davvero bisogno di una persona così“.

Anche Alessandra Siragusa, senatrice del Pd, sostiene la candidatura della Borsellino: “C’è bisogno di un grande impegno collettivo che ci faccia uscire dal buio in cui l’amministrazione Cammarata ci ha fatto piombare. Rita ha la storia, la passione e le competenze necessarie per guidare un grande cambiamento“.

giovedì 13 ottobre 2011

Appello ai politici cerdesi

Volevo fare un appello ai politici di cerda, affinchè si facciano sentire dalle istutuzioni regionali, provinciali e quant'altro possibile , per far ritornare la Targa Florio agli antichi lustri e splendori di una volta, c'è la possibilità che il rally WRC  (mondiale rally) si corra in Sicilia anzichè in Sardegna.
http://iloverally.wordpress.com/2011/09/28/wrc-2012-rally-ditalia-sicilia/




Questo un video promo per pubblicizzare l'evento ma non vi è ancora nulla di ufficiale...
La Sicilia offre poi diverse possibilità di fondo: dal tutto asfalto delle celebrate
Madonie, ora interamente utilizzabili grazie ad una recente norma, la cosìddetta Legge
Aricò, e dei Nebrodi, al misto terra-asfalto con i fondi sterrati del corleonese, già
teatro di una gara del Campionato Italiano Terra e nelle cui zone sono già state
testate prove speciali lunghe più di 30 chilometri, o del nisseno e dell’agrigentino.
Il Rally d’Italia unito al nome mitico della Targa Florio attirerebbe nell’isola centinaia di
migliaia di spettatori in un periodo di bassa stagione, rispondendo perfettamente ai
criteri di destagionalizzazione perseguiti dalla Regione Sicilia, chiamata a questo punto
a sostenere con adeguate risorse questa iniziativa e fare in modo che il circus del
Mondiale Rally ed i suoi protagonisti prendano già dal prossimo anno la strada per la
Sicilia. Ora, quindi, si apre la fase politica del progetto con la richiesta di sostegno da
parte delle istituzioni.
A cerda si parla intanto di nuovo look , si parla però.....

mercoledì 12 ottobre 2011

WRC 2012, Rally d’Italia, Sicilia…




Riporto l'articolo del sito i love rally, ultimo in ordine temporale,se ne parla da luglio, questo è datato 28 settembre 2011 : http://iloverally.wordpress.com/2011/09/28/wrc-2012-rally-ditalia-sicilia/ dove parla della possibilità di portare il mondiale di  rally anche in sicilia e in particolare alla targa florio,parla di un finanziamento europeo chiesto dalla regione sicilia per usare i fondi proprio in occasione della targa florio wrc. Ho visto su facebook una nota che dice della disponibilità del sindaco burrafato di Termini Imerese, e gli altri Sindaci? il sindaco di Cerda , di Collesano, di Caltavuturo e altri paesi dove si corre la Targa Florio.Inoltre su facebook c'è un gruppo molto attivo per far sì che si porti la targa florio al mondiale
Dite la vostra

Maggioranza al consiglio di cerda...traballante



Ieri sera dopo molti mesi , si sono votati finalmente i debiti fuori bilancio che sono giunti  all'amministrazione , nel periodo commissariale. In un discorso fatto dal consigliere bulfamante, si diceva che vi era dell'instabilità nella precaria ed altelanante maggioranza in consiglio.
All'inizio , uscendo dalle elezioni il consiglio era formato da 9 consioglieri di maggioranza e 6 di opposizione, numeri dati dalle leggi elettorali. Poi si sono allontanati in 4 consiglieri dalla maggioranza, facendo traballare la stabilità del sindaco. Tramite accordi e scambio di idee , sono passati in 3 dall'opposizione alla maggioranza.
Il consiglio quindi ha 8 consiglieri contro 7 all'opposizione.
Ieri come stavo dicendo, il cons.Bulfamante parlava di gente che non vuole stare più dalla parte del sindaco , ormai stanco di vedere il nulla , e incitava a chi non fosse d'accordo a passare all'opposizione.
Nelle votazioni dei debiti fuori bilancio , diciamo che l'opposizione si è astenuta al voto , quindi i debiti li hanno votati la maggioranza.... Però anzichè essere 8 voti, dico 8, ve ne erano 7.
Il consigliere Sceusa ha deciso di astenersi pure lui al voto. Ha scelto la linea dell' opposizione, se voleva distinguersi , poteva scegliere di votare no, ma ha scelto la linea guida dell'opposizione e secondo me c'è molto da riflettere, mi sa che come a livello nazionale a berlusconi siano mancati i numeri , anche a cerda sono mancati i numeri necessari, si vede anche tra loro che non si arriva a nulla se non a discorsi sterili con questas amministrazione. Vedremo più in là come andrà a finire.

Fini nel pomeriggio vede Napolitano


Domani il discorso in Aula di Silvio Berlusconi, venerdi' il voto di fiducia. Questo il percorso approvato dalla conferenza dei capigruppo di Montecitorio per tentare di uscire dall'impasse che si e' creata dopo la bocciatura, ieri, del rendiconto di bilancio dello Stato. E dopo il duro intervento del Capo dello Stato Giorgio Napolitano che stamane ha chiesto una 'risposta credibile' da governo e Parlamento per uscire da questo stallo. Ma le opposizioni invocano le dimissioni del governo e contestano la 'exit strategy' della maggioranza al punto che il Pd valuta 'l'Aventino'. Nel pomeriggio il presidente della Camera Gianfranco Fini informera' dello scontro in atto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sulla situazione. La concitata mattinata si apre con la decisione, duramente criticata dalla maggioranza, della giunta per il Regolamento della Camera di dichiarare che la bocciatura, avvenuta ieri, dell'articolo 1 del rendiconto di bilancio preclude l'esame degli ulteriori articoli del provvedimento. Il governo starebbe percio' lavorando per presentare in Consiglio dei ministri un nuovo rendiconto, interamente sostitutivo di quello bocciato.
Ma intanto, e' tutta politica la questione che si apre. La bocciatura del testo economico pone infatti ''interrogativi e preoccupazioni i cui riflessi istituzionali non possono sfuggire'', aveva avvertito in mattinata Napolitano in una nota. Il capo dello Stato sottolinea che si pone la questione ''se la maggioranza sia in grado di operare con la costante coesione necessaria'' e invoca ''una risposta credibile''. Ma le opposizioni incalzano. Non possono bastare le comunicazioni in Aula di Berlusconi e il voto di fiducia a porre rimedio alla ''bomba atomica'' che e' scoppiata ieri. L'unica possibile soluzione, affermano all'unisono Pd, Terzo Polo e Idv, e' che il premier si presenti al Colle per rassegnare le dimissioni.
Ad esporre al capo dello Stato le ragioni per cui i partiti dell'opposizione non ritengono che dopo la bocciatura del rendiconto si possa procedere alle comunicazioni del premier, sara' nel pomeriggio il presidente della Camera Gianfranco Fini. Che nella mattinata a Montecitorio ha incontrato i rappresentanti di tutti i gruppi parlamentari per raccogliere le istanze di tutti, in una situazione di grande tensione. Le opposizioni intendono fare fronte comune contro l'anomalia rappresentata dalle mancate dimissioni del premier. In mattinata un vertice di 'emergenza' si svolge alla Camera tra i leader di Udc e Api, Casini e Rutelli, e il segretario del Pd Bersani.

martedì 11 ottobre 2011

Fiat termini imerese: rinvio della trattativa dr motor


La trattativa tra sindacati e Dr Motor non si sblocca, confronto rinviato al 18. Ma la data centrale è un'altra: l'incontro con il Lingotto il 13 o 14 ottobre, che dovrà garantire su riconversione e prepensionamenti. Fiom: "La risposta sarà essenziale"
Dopo l'incontro di ieri(10 ottobre) al ministero dello Sviluppo economico isindacati e Dr Motor torneranno a vedersi martedì 18 ottobre. Sul tavolo c’è il nodo da sciogliere sul futuro dello stabilimento di Termini Imerese. A quanto si apprende, nei prossimi giorni dovrebbe essere fissato un altro incontro tra Fiom, Fim, Uilm, Ugl e Fiat per affrontare i punti per la riconversione del sito siciliano che competono al Lingotto, ovvero cassa integrazione e prepensionamenti dei lavoratori. Quello di oggi è stato "un incontro interlocutorio", secondo la Fiom, che definisce"decisivo" il round alla presenza del Lingotto.

Per le tute blu della Cgil, infatti, mancano risposte puntuali su molte delle questioni sollevate dal sindacato. Soprattutto "manca ancora, e sarà decisivo, il confronto con Fiat per verificare ladisponibilità del Lingotto ad accompagnare alla pensione i lavoratori", spiega il segretario nazionale Enzo Masini. Una partita "non facile", aggiunge, considerati i costi che il Lingotto deve sostenere per rendere accessibile la pensione a tutti gli addetti con i requisiti. 

I metalmeccanici torneranno su questo punto, nel corso dell’incontro che dovrebbe svolgersi con il Lingotto giovedì o venerdì prossimo (13 o 14 ottobre). "I soldi ce li deve mettere Fiat perché sono dipendenti Fiat e deve essere il Lingotto ad accompagnare un processo di industrializzazione", secondo Masini per il quale il nuovo round con Fiat "sarà decisivo per capire di quanti lavoratori si sta discutendo".
L’altro problema è il percorso di riconversione dello stabilimento. La richiesta sindacale era che Invitalia e Regione Sicilia entrassero nella Newco che si costituirà a Termini ma – a quanto si apprende – sarebbe stata bocciata dalla controparte. Afferma la Fiom: "E’ strano questo rifiuto visto che Invitalia e la Regione Sicilia hanno già una miriade di partecipazioni finanziarie. Non si capisce il no davanti ad un progetto industriale". Nel frattempo Dr Motor ha accolto le richieste contrattuali dei sindacati, ovvero "l'applicazione ai lavoratori del contratto  nazionale e dell'integrativo Fiat".
"Ho cercato di strappare un consenso e ho ottenuto il 99% dei giudizi favorevoli e dall'1% che resta il giudizio quanto meno non è negativo. E questo è già un gran successo". Così il presidente di Dr Motor, Massimo Di Risio, ha commentato l’incontro, con evidente riferimento proprio alla posizione della Fiom. Prima della riunione, lo stesso Di Risio si era detto ottimista, augurandosi “un’accelerazione perché abbiamo bisogno di portare avanti il progetto in tempi brevi”.
Risultati positivi sono arrivati per i lavoratori dell’indotto
 secondo l’advisor Invitalia. "Abbiamo fatto passi avanti definitivi sull'indotto che con consta di 350 lavoratori". E' quanto riferisce l’ad Domenico Arcuri, aggiungendo che "questi 350 lavoratori dell'indotto saranno garantiti come gli attuali lavoratori che lavorano allo stabilimento siciliano".Anche gli altri sindacati aspettano la riunione con il Lingotto come momento chiave del negoziato. Lo conferma il segretario generale della Uilm, Eros Panicali: "Acquisita la disponibilità di Di Risio, diventa urgente incontrare Fiat per poter proseguire utilmente il negoziato".

http://www.rassegna.it/articoli/2011/10/10/78947/termini-imerese-decisiva-la-mossa-della-fiat

Amanda Knox


 Da presunta assassina a star, dal carcere di Perugia alla suite dei reali d'Inghilterra: Amanda Knox torna a casa come una diva, in attesa che interviste esclusive ad uso e consumo del popolo del telecomando e contratti milionari la trasformino nella perfetta eroina a stelle e strisce. C'e' qualcosa che incombe sulla bella americana: e' l'oblio al quale, ancora una volta, Meredith e' stata condannata.
I giudici d'appello di Perugia, secondo la legge, hanno stabilito che Amanda non c'entra nulla con l'omicidio di Mez, ma e' indubbio che anche nel giorno dell'addio all'Italia le ha rubato la scena. E lei, perfetta anche oggi, non ha tradito le aspettative.
Le lacrime della sera della sentenza in mondovisione hanno lasciato spazio ad un viso solare e ad un sorriso largo. Senza piu' paure. Senza piu' incubi. Un sorriso con cui Amanda ha salutato l'Italia. Anzi, soltanto ''degli italiani'', quelli che in questi quattro anni sono stati li' ''a tenermi la mano, a offrirmi sostegno e rispetto attraverso le barriere e le controversie''.
Il suo pensiero Amanda lo affida ancora una volta a Rocco Girlanda e Corrado Maria Daclon, presidente e segretario della Fondazione Italia-Usa che non le hanno mai fatto mancare il loro affetto e la loro vicinanza. E allora, ecco il ringraziamento. Alla Fondazione e agli italiani che ''hanno condiviso il mio dolore e mi hanno aiutata a sopravvivere con speranza''. Sono loro che le hanno garantito una ''premurosa ospitalita''' e un ''coraggioso impegno''. A ''chi mi ha scritto - dice ancora Amanda nella lettera - chi mi ha difesa, chi mi e' stato sempre vicino, chi ha pregato per me'', va il suo grazie: ''Vi sono sempre grata. Vi voglio bene''.
Foxy Knoxy, come la chiamano gli inglesi, arriva all'aeroporto di Fiumicino martedi' poco dopo le 9.30. La notte, dopo gli immancabili depistaggi per allontanare i cronisti, l'ha passata in un hotel a Ostia, a due passi dall'aeroporto. Sola con una cugina.
Nello scalo romano e' arrivata come i vip: per lei un ingresso protetto e una saletta riservata. Dove sono state sbrigate le ultime pratiche burocratiche: si e' atteso cioe' che arrivasse da Perugia il decreto di scarcerazione. ''Che non era evasa lo avevamo ben chiaro - racconta chi l'ha assistita - ma dovevamo attendere questa formalita' prima di lasciarla con i suoi familiari''. Poi l'abbraccio con i familiari, lungo e commovente, e i primi gesti da donna libera del terzo millenio: lunghe telefonate con un nuovissimo I phone 4. Il volto stanco, senza un filo di trucco, leggins neri e canottiera in tinta, cardigan grigio, in mano solo il passaporto, Amanda e' stata scortata da una decina di poliziotti fino al gate d'imbarco, un chilometro dalla saletta riservata ai Knox. ''Questa passeggiata e' un sogno - ha detto loro - erano anni che non camminavo cosi' a lungo''.
Avra' tempo di rifarsi, sui prati di Seattle che ha sognato in questi ultimi mesi e che ha cominciato ad accarezzare subito dopo i controlli del passaporto, liberando quel sorriso tenuto dentro da tempo. Lo stesso finito sulle prime pagine dei giornali quattro anni fa, nei giorni bui dell'arresto quando tutto e' cominciato. Poi via, verso il volo British Airways 553 per Londra. Via dall'Italia, via dagli incubi. A Seattle Amanda arrivera' quando in Italia sara' gia notte.
Prima pero' il destino le ha riservato una sorpresa, non e' dato sapere se gradita: sbarcata a Londra, nella terra di Meredith, in attesa del volo per gli Usa, e' stata ospitata nella Windsor Suite, utilizzata normalmente dalla regina Elisabetta e dalla famiglia reale ma anche affittata a pagamento da diverse celebrita' del mondo della musica e dello spettacolo. Lei ancora non lo e'. Ma chissa' se tra divani, tappeti e lusso avra' pensato ancora per una volta alla sua amica Mez che non c'e' piu'.

domenica 9 ottobre 2011

MAI PIU' SPRECHI


Ecco l'ultima pagina del programma eletorale della lista "cerda nel cuore Mendola Andrea Sindaco.
Ci sono altre 5 pagine piene di proclami e utopie da fare nei 5 anni di amministrazione .
Tralascaimole quelle pagine, magari già sono stati fatti o sono in procinto di attuazione (???) , vediamo
ad esempio la rinegoziazione con l'ATO, a quanto pare è stata fatta, solo unilateralmente, solo dal comune di cerda che ha un debito di 855.259 euro con l'ato per gli anni del 2008-09-10 , quindi pure con questa amministrazione.
APS, a quanto si vede dagli avvisi del sindaco appesi nel bar, ma nn firmati, l'APS ormai è in fallimento e il comune si sta attuando per riprendere il controllo della gestione idrica.
Valorizzazione dei prodotti tipici locali con fiere, ne è stata fatta una soltanto quest'anno grazie all'interessamento di un assessore ed  a quanto pare i gazebo li ha dovuti comprare a sue spese, poi il nulla perchè la burocrazia degli altri amministratori non gli ha permesso di continuare.
Valorizzazione delle tradizioni: quali tradizioni? mi sembra che vanno nel dimenticatoio, tipo il carnevale dove il sindaco non si prende la responsabilità come fà il comune di Colesano per far ballare e divertire i concittadini,ad esempio la sagra del carciofo che viene pubblicizzata poco e male , facendo eventi fotocopie degli anni prima e non cercando di migliorarla etc etc...
Organizzazione di concorso di pittura estemporaneo, messo solo per accaparrarsi i voti dei cultori d'arte e artisti presenti nel territorio.
Dodicesimo e ultimo punto : MAI PIU' SPRECHI !!!!!  ahhahahahahhahahhahh
Scusate la risata, è venuta spontanea , abbiamo 4 assessori , uno che cerca di fare le cose per rendere cerda più pulita e accogliente, uno che è entrato in ferie i primi giorni di luglio assieme alle FERIE POLITICHE DEL SINDACO e da allora non si è più rivisto e non ha intenzione di gettare il suo mandato , altri 2 assessori che si presentano alle giunte comunali regolarmente , ma poi che cosa fanno? uno ad esempio ha fatto l'estate cerdese, ben riuscita con 32 mila euro e molte associazioni si lamentavano che non erano state retribuite.....
E' stata messa all'Ufficio tecnico una dirigente di fuori per poter far partire entro il 15 settembre "le GRANDI OPERE " ( marciapiedi della via roma, via della resistenza , restauro casa municipale ed altri) , come aveva letto una nota al consiglio comunale il sindaco in persona, ( la dirigente non avendo contratto , non si presentava ai consigli anche se invitata) ed Adesso siamo senza dirigente , senza opere appaltate e nulla....
Un sindaco che va al comune un paio di ore al giorno senza risolvere nulla ai cittadini....


Giornale di sicilia : Cerda

Ieri sul giornale di Sicilia, sono apparsi 2 articoli che trattavano di cerda .
Il primo , un minuscolo trafiletto che parlava del consiglio comunale di giorno 11 in via roma 133, dove come punto vi è una mozione inviata alla presidenza del consiglio dall ANCI ,l'associazione dei comuni italiani per incentivare  i comuni che hanno nel territorio processi per mafia a costituirsi come parte civile lesa in tribunale.
Altro articolo ben più grande e pomposo girando la pagina ....
Parlava dell'impegno dell'assessore Geraci per il nuovo piano traffico, tanto aspettato e ormai messo in atto (speriamo che continui, ci sono altri divieti di accesso che andrebbero messi e le frecce di senso unico) , dell'impegno dei dipenddenti comunali che si sono prestati ad attuare l'impiantazione dei pali e cartelli , per rendere più civile il paese.
Altro ringraziamento della giornalista che si firma (Magda) va al presidente dell'associazione "terra nel cuore" Civiletto Giuseppe .
Domanda spontanea : CHI MINKIA è STO CIVILETTO E CHE HA FATTO? 
Ogni volta che qualcuno fa piccole cose di positivo per cerda , lui telefona all'amica magda e fa scrivere quei trafiletti solo per essere contento come un bambino a cui gli si dice bravo ed è contentissimo.
Visto che ha una associazione culturale, come mai non organizza MAI NULLA per cerda come manifestazioni, qualche convegno informativo, convegni di categoria agricoltori dove qualche tecnnico spiega strategie aziendali di vendita, o anche qualche spettacolo durantee una qualche festa paesana.
Invece no, si mette a risplendere della luce che gli altri gli riflettono addosso.
Comunque , riporto la foto area di cerda con i segnali stradali nuovi , cliccando nella foto, porta a un'altra pagina dove poi con la lente ingrandimento si può ricliccarfe per vederla nei minimi dettagli

Michele Santoro è On Line


su http://www.serviziopubblico.it/ , vi è il video presentazione di santoro, che annuncia la data del 3 novembre per un nuovo programma,  si lamenta del servizio pubblico mal gestito dai politici italiani, dicendo che la politica giustamente non dovrebbe entrarci.
Sul sito presenti pure 2 interviste ,fatte ad Imane, testimone del processo ruby e testimonia la sua prima volta ad Arcore .
"Finalmente ci siamo". Michele Santoro approda on line con il sito www.serviziopubblico.it ed esordisce con un lungo intervento video, intitolato '10 euro in tv', con il quale conferma la data la data del 3 novembre per la messa in onda su multipiattaforma del suo programma Comizi d'amore. On line anche la prima esclusiva del sito, l'intervista  di Francesca Fagnani a Iman Fadil, testimone nel processo Ruby. In evidenza sull'home page gli estremi per fare un bonifico, un
versamento postale o un pagamento con carta di credito.

MERLO (PD) A SANTORO, DI SERVIZIO PUBBLICO CE N'E' UNO - "Massimo rispetto per Santoro, la sua professionalità, i suoi guadagni e le sue nuove trasmissioni. Una cosa, però, dovrebbe essere chiara, almeno fino a prova contraria. Di servizio pubblico radiotelevisivo, seppur ammaccato e malconcio, in Italia ne esiste uno solo. Ed è quello rappresentato dalla Rai".Lo dice Giorgio Merlo, Pd, Vice Presidente Commissione Vigilanza Rai.
ART.21,SOSTERREMO SANTORO, RAI RIMBORSI I 10 EURO - "Da oggi Articolo21 sosterrà sul proprio sito "Servizio Pubblico", il nuovo programma di
Michele Santoro che andrà in onda a partire dal prossimo 3  novembre". Lo annuncia in una nota il direttore di Articolo21 Stefano Corradino. "Invitereremo tutti a sottoscrivere la quota di 10 euro per sostenere la trasmissione poiché condividiamo in pieno la riflessione di Santoro oggi sul "Fatto" secondo cui
"in un momento di crisi così grave il pubblico vuole sapere e capire. Perché pensiamo che ogni nuovo spazio libero e critico di dibattito, inchiesta, approfondimento sia oggi quantomai  indispensabile".

sabato 8 ottobre 2011

Shakira consulente per Obama


WASHINGTON - Shakira consulente per Barack Obama: la cantante colombiana dara' consigli al presidente degli Stati Uniti sull' educazione ispanica, focalizzando l'attenzione sui bambini  dell'Amerca Latina.
La sinuosa star del pop, 34 anni, ha collezionato molte hit tra cui 'Whenever, Wherever' e 'Waka Waka', il fortunato inno ufficiale dei Mondiali di Calcio 2010 in Sudafrica. Gia' da tempo e' impegnata sul fronte dei minori con la ONG 'Barefoot foundation', che si occupa di seguire i bambini dei Paesi meno fortunati. 

venerdì 7 ottobre 2011

Sgarbi annuncia: 'Mi candido a presidenza Regione siciliana'

 Il sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi, nel corso di una conferenza stampa tenuta a Trapani, ha annunciato l'intenzione di candidarsi alla presidenza della Regione siciliana nelle liste del Pid di Saverio Romano. ''Cosi' potranno dire che sono sostenuto da un mafioso'', ha sottolineato. Sgarbi ha inoltre annunciato di avere ricevuto varie proposte per l'incarico di assessore in alcune citta' italiane, quindi ha rivelato che intende candidarsi nel Pdl alle Primarie nazionali.
http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/sicilia/2011/10/06/visualizza_new.html_675076215.html

divieti, per capirci



Meno male che ancora non è arrivata la stagione delle piogge a cerda...
Perchè?
perchè i divieti continuano a spuntare come i funghi  qui a cerda in special modo al centro .
Oggi è spuntato quello in via buozzi , per capirci meglio, la strada che va all'oratorio e prosegue via castiglia.
Inoltre è spuntato un divieto di sosta nello squarcio di piazza la mantia dove c'è la statua marmorea di vito la mantia.
Per potermi raccapezzare di tutti questi segnali, ho voluto scaricare la mappa dio cerda e ho aggiunto i nuovi segnali.
Le frecce verdi che ho messo indicano il verso del segnale di accesso, quindi con la macchina dovrete andarci al contrario.
A mio parere, in questa segnaletica che stanno mettendo, manca il segnale di senso obbligatorio , quello rotondo azurro con la freccia che indica che nel verso opposto non si puo' circolare e quindi si ha la precedenza casomai si incontra un automobilista sprovveduto nel verso opposto.

Poi non si capisce dai segnali di posteggi a 1 ora se si deve mettere il disco orario, perchè nella dicitura manca il simbolo del disco orario. come questo qui...

Si ammirano gli sforzi che sta facendo l'assessore Geraci per rendere Cerda fruibile per un turista e vivibile per un cittadino, ma dovrebbe prendere decisioni improcrastinabili e ben incisive e non lasciarsi convincere da impiegati o dirigenti che vogliano dire la loro opinione .
Dovrebbe ascoltare di più il popolo, in una riunione fatta da lui con il popolo appunto , c'era chi si lamentavo del fatto dei posteggi orari lungo i bar del corso ( ove i vigili effettuano solo ed esclusivamente il loro servizio in orari di punta , quando molti automobilisti si fermano per prendere i loro cari scendendo dall'autobus da termini o palermo e accompagnarli a casa ) ed evitare che davanti alla banca di sicilia si posteggi  per gli stessi motivi di sicurezza per il quale fanno togliere le macchine dalla cassa rurale . La foto aggiornata , la potrete trovare pure su http://i55.tinypic.com/348pyd2.jpg 

nobel per la pace a 3 donne


Il comitato di Oslo ha scelto 3 donne: Ellen Johnson Sirleaf, attuale presidente della Liberia, Leymah Gbowee, pacifista liberiana, e la giovane attivista yemenita per i diritti umani Tawakkol Karman. "Senza le donne non possiamo raggiungere democrazia"
Il premio Nobel 2011 per la pace è stato assegnato alle donne. La fondazione di Oslo ne ha scelte tre per tutte: la presidente liberiana Ellen Johnson Sirleaf, la sua compatriota Leymah Gbowee e la yemenita attivista per i diritti civili Tawakkul Karman. 

Il premio rappresenta, secondo le intenzioni del comitato per il Nobel, un riconoscimento del rafforzamento del ruolo delle donne, in particolare nei paesi in via di sviluppo. La Sirleaf è infatti la prima presidente donna di uno stato africano, la Gbowee è un'attivista pacifista, la Karman si occupa di diritti delle donne e democrazia nello Yemen, paese negli ultimi mesi in preda a gravi conflitti sociali e politici. "Non possiamo raggiungere la democrazia e una forma di pace duratura nel mondo - dice il Comitato - se le donne non possono ottenere le stesse opportunità degli uomini nell'influenzare lo sviluppo della società a tutti i suoi livelli".
Ellen Johnson Sirleaf, attuale presidente della Liberia e prima donna a rivestire questo incarico nel continente africano, è arrivata al potere nel 2005. La "Signora di ferro" africana è impegnata nella ricostruzione del suo Paese, devastato da 14 anni di guerra civile che ha fatto 250.000 morti. Di formazione economista, Master of Public Administration presso l'Università Harvard nel 1971, Johnson-Sirleaf parte in esilio a Nairobi, in Kenya, nel 1980, dopo il rovesciamento dell'allora presidente William Tolbert. Torna in patria solo nel 1985, per partecipare alle elezioni del Senato della Liberia, ma quando accusa pubblicamente il regime militare, è condannata a dieci anni di prigione. Rilasciata dopo poco tempo, si trasferisce a Washington e torna in Liberia solo nel 1997 nel ruolo di economista, lavorando per la Banca Mondiale e per la Citibank in Africa. Dopo la sua vittoria alle elezioni del 2005, Johnson-Sirleaf pronuncia uno storico discorso alle camere riunite del Congresso degli Stati Uniti, chiedendo il supporto americano per aiutare il suo paese a "divenire un faro splendente, un esempio per l'Africa e per il mondo di cosa può ottenere l'amore per la libertà". 

Leymah Gbowee, sugli ottanta anni, militante pacifista e nonviolenta che ha contribuito a mettere fine alle guerre civili che hanno dilaniato il suo paese sino al 2003. Piccola, di carnagione chiara (per questo soprannominata "rossa"), la Gbowee ha da poco pubblicato la sua autobiografia, "Mighty Be Our Powers: How Sisterhood, Prayer, and Sex Changed a Nation at War" ("La forza dei nostri poteri: come le comunit di donne, la preghier e il sesso hanno cambiato una nazione in guerra"). Tra le iniziative più note dell'attivista, di etnia Kpell, nota anche come la "guerriera della pace", va ricordato "lo sciopero del sesso", un'iniziativa che costrinse il regime di Charles Taylor ad ammetterla al tavolo delle trattative per la pace". Attiva anche nel sociale, Leymah Gbowee ha lavorato anche a fianco dei banditi soldati, invitando tutte le donne del paese - "madri di questi ragazzi" - a cercare "di cambiare le cose" e ha denunciato in molti suoi interventi la barbarie di usare i ragazzini in guerra: "drogati, armati, trasformati in macchine per uccidere", come dice in un documentario sulla lotta dei liberiani per la pace: "Prega e rimanda il diavolo all'inferno". La Gbowee ha anche fatto parte della CommiSsione Verità e Riconciliazione del suo paese.

Tawakkol Karman ha appena 32 anni, esattamente come quelli del potere del presidente yemenita Ali Abdallah Saleh, tre figli e coraggio da vendere. E' un'attivista yemenita per i diritti umani, divenuta in poco tempo la leader della protesta femminile contro il regime yemenita. Giornalista e fondatrice dell'associazione "Giornaliste senza catene" e militante nel partito islamico e conservatore Al Islah, primo gruppo di opposizione, Karman nel gennaio di quest'anno era stata arrestata dalle autorità yemenite, costrette poi a rilasciarla sotto la pressione delle manifestazioni in suo sostegno, che hanno portato in strada migliaia di persone.
 

ARS,sanatoria per le case abusive vicino la costa

Sarà che al governatore di Sicilia Raffaele Lombardo, per fatto personale (la moglie ha qualche guaio giudiziario proprio per una villettaa 120 metri dal mare, a Ispica) è sensibile al tema. Sarà che in fondo tutti ormai sono abituati allo scempio delle coste siciliane, con case e piccoli edifici costruiti praticamente sulle spiagge. O sarà forse che la tutela del territorio non è in cima ai pensieri dei deputati siciliani. Ma comunque, fatto sta che la commissione Territorio e ambiente del Parlamento siciliano ha già dato il via libera a un ddl che, di fatto, propone con qualche paletto una sanatoria proprio per gli immobili abusivi cini al mare. Un ddl che sta provocando polemiche. Non tanto per un rigurgito di ecologismo, quanto per il fatto, molto più concreto politicamente, che il Pd, più che dilaniato al suo interno, è alleato del Mpa del governatore di Sicilia Raffaele Lombardo, promotore del provvedimento. 
Il ddl, in commissione, è stato approvato con 9 sì e 14 no. Per la cronaca, non si tratta di un sì definitivo, adesso infatti dovrà passare al vaglio di altre commissioni e quindi all'Aula. Ma tant'è, il sì c'è stato. E naturalmente il Pdl, che in Sicilia è all'opposizione dopo il ribaltone fatto da Lombardo, non ha mancato di farlo notare. «Con l'aggressione delle nostre coste assistiamo oggi all'ennesimo tentativo di rovinare la Sicilia -tuona il coordinatore del Pdl siciliano, Giuseppe Castiglione - In questa smania del governatore Lombardo di distruggere l'intera regione, dove è finito il Pd, innaturale alleato del Mpa e dove è finita la sua sbandierata foga ecologista?»
I deputati democratici siciliani, un po' imbarazzati, hanno replicato con una nota: «Il ddl è stato approvato in commissione Territorio e Ambiente all'Ars durante l'assenza degli esponenti del Pd, che non hanno partecipato in alcun modo alla stesura del testo, e non lo condividono. Il Pd è sempre stato impegnato, e continua a esserlo, nella promozione di politiche per la legalità e il rispetto, la valorizzazione e la tutela dell'ambiente. Pertanto, se questo disegno di legge arriverà in aula, troverà la nostra contrarietà».
Sarà. E si vedrà in aula. Il testo del ddl, che beffardamente ha come tema il «recupero e la valorizzazione delle coste siciliane», prevede la sanatoria per gli edifici realizzati entro i 150 metri dalla battigia sulle fasce costiere siciliane in epoca successiva al 31 dicembre 1976.

Incontro per la fiat



Domani, venerdi' 7 ottobre, alle ore 11, la DR presentera' il piano industriale per lo stabilimento di Termini Imerese, anche alle imprese dell'indotto, nell'ambito di una riunione indetta nei locali dell'assessorato regionale alle Attivita' produttive. All'incontro parteciperanno le imprese dell'indotto Fiat di Termini Imerese, il sindaco Salvatore Burrafato e Confindustria Sicilia. Nota stampa: l'incontro sara' aperto ai giornalisti, ai fotografi ed ai cineoperatori per effettuare le immagini esclusivamente ad apertura dei lavori.

giovedì 6 ottobre 2011

I segreti della casta di Montecitorio: Con la Gelmini, l'ignoranza regna sovrana: sbaglia...

I segreti della casta di Montecitorio: Con la Gelmini, l'ignoranza regna sovrana: sbaglia...: Altri tempi quando i rettori si contendevano la nomina di ministro dell'istruzione e dell'università della Repubblica Italiana. Erano pur se...

Convocazione consiglio comunale 11/10/2011













Il consiglio si terrà in via roma n 133 (ex scuola media )
Cliccando sull'immagine , si ingrandisce e poi tornate indietro appena finite di leggere. ultimo punto una mozione dell'anci per parlare di legalità e costituirsi il comune parte civile se all'interno ci sono cause per scioglimenti comunali.

Ordinanza di viabilità via strang

http://www.comune.cerda.pa.it/2011/5%20settore/ordinanza/36.pdf
Questa è l'ordinanza n 36 relativa alla via Strang e più precisamente a quel divieto di accesso che non parte come si pensa dall'angolo con la via oddo, ma dal num civico 12 della via strang.
Già molti cittadini su facebook si sono lamentati per problemi di circolazione in questo tratto , perche chi trova posteggio dove c'è la farmacia , poi è costretto a tornare indietro in retromarcia e se passano macchine dalla via oddo si crea un non poco di intralcio. L'ideale per la circolazione sarebbe a modo di molti e anche mio volendoci ragionare di spostare il divieto all'angolo.
L'ordinanza 35 tratta dei posteggi ad orario di un'ora davanti la via principale (dove c'è la farmacia e la chiesa ) e di 2 posti di sosta riservati per diversamente abili e il senso unico.
Qui il testo dell'ordinanza 36